Project Description

GIANCARLO KALABRUGOVIC

kalabrugovic

Giancarlo Kalabrugovic – Pino dei palazzi

Giancarlo Calabretta, in arte Kalabrugovic, è il grande ed inimitabile filosofo metropolitano, rivelazione di Zelig Off.

Da grande osservatore dei reali personaggi delle periferie (viene da Bollate, hinterland milanese), il Kala ci racconta di bocciature alla cresima, parenti calabresi, amici balordi con alfettoni truccati, impennate davanti alla polizia muta! E via delirando…

Il suo personaggio più amato è “Pino dei palazzi” con il tormentone “ Mimmo c’hai n’a siga?” Un zarro di periferia assolutamente esilarante nel suo essere ignorante.

Lo spettacolo proposto è il concentrato di tutte queste esperienze che metabolizzate da un solare ottimismo, generano una filosofia di vita che lo aiuta ad essere vincente e positivo in ogni situazione

Biografia

Nasce da padre calabrese e madre emiliana.
Nel 2000 frequenta un corso di recitazione alla scuola Campo Teatrale di Milano;
l’anno successivo inizia a dedicarsi al teatro comico, debuttando, nel 2002, nello spettacolo Sbarlusc,
che avrà come tappe importanti teatri come il Verdi di Milano e il Valle di Roma.

Nel 2003 è protagonista di uno spot pubblicitario per la Breil e appare anche in una scena nella produzione cinematografica Fame chimica,
di Paolo Vari e Antonio Bocola.

L’anno seguente inizia il suo avvicinamento a diversi laboratori di cabaret dell’area milanese e nel 2005 entra a far parte del laboratorio artistico di Zelig, divenendo così ospite fisso, nel 2007 di Zelig Off, rampa di lancio per cabarettisti emergenti.
Contemporaneamente recita il ruolo di Mimmo “il figlio della portinaia”, nel format Buona la prima, con Ale e Franz.

Da settembre 2007 viene “promosso” a Zelig, dove impersona il filosofo metropolitano “Pino dei palazzi”.

Cinema
Fame chimica, regia di Paolo Vari e Antonio Bocola (2003) nel ruolo di Bifo

Teatro
Sbarlusc (2002) di Giulio Baraldi

Televisione
Zelig Off (2007-2008)
Buona la prima (2007-2008)
Zelig (2008-2011, 2013)

Videoclip
Simbiosi, Meg (2004) regia di Riccardo Struchil
Non confondermi, Marracash (2008)

Spot pubblicitari
Breil (2003)
Gazzenda (2008)

Citazioni e comparse
Il rapper milanese Marracash cita il personaggio nelle canzoni Stupido dell’album Fino a qui tutto bene e Badabum Cha Cha dall’album Marracash: « Siate stupidi, bella Zalone e Kalabrugovic, essere intelligenti di questi tempi mette a disagio più che farla nei cessi pubblici. » (Marracash)

« Dai Palazzi come Pino brindo, salute. A far le impenne davanti alle major e le major mute. »
(Marracash)

Vai a gli altri comici

Pagina facebook dell’artista: http://www.facebook.com/pg/kalabrugovic